Disfunzioni della tiroide: cosa mangiare e cosa evitare

Condivisioni 79

Il malfunzionamento della ghiandola tiroidea può comportare molti problemi per la salute. Tra questi ricordiamo i più comuni, quali il diabete, gli sbalzi di glicemia e di pressione arteriosa e le vertigini, a questi possono associarsi stress, irritabilità ed affaticamento.

Loading...

Alcuni alimenti però, possono aiutarci a mantenere il corretto funzionamento della tiroide.

Ma innanzitutto, cos’è la tiroide?

Si tratta di una ghiandola situata nella parte anteriore del collo, importantissima per la produzione di due ormoni: T3 e T4.

Questi svolgono un ruolo fondamentale per il nostro organismo, andando a regolarne il metabolismo. Alcuni li hanno addirittura definiti dei “divoratori di grassi”.

Per sintetizzare questi ormoni, la tiroide ha bisogno di un minerale, lo iodio, contenuto nel sale marino, nel pesce ed in molti frutti di mare. Come tutti saprete, le persone che vivono lontane dal mare soffrono spesso di problemi tiroidei, proprio legati alla carenza di iodio.

Attraverso dei semplici esami del sangue è possibile valutare se i nostri livelli ematici di ormoni tiroidei sono nella norma (importanti sono i valori di T3, T4 e TSH).

I due problemi più comuni legati a questa importantissima ghiandola sono l’ipotiroidismo e l’ipertiroidismo, ovvero quando la tiroide secerne meno ormoni parliamo di ipotiroidismo, mentre quando è più attiva e ne produce di più parliamo di ipertiroidismo.

Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. Metti un Like 🙂

In primo luogo è necessario che tu sappia da quale di queste disfunzioni è affetta la tua tiroide. Per questo motivo, qualsiasi misura tu prenda, c’è bisogno di un consulto medico, anche solamente per quanto riguarda l’alimentazione da seguire.

Partendo da questo presupposto, cerchiamo di capire quali cibi sono consigliabili per la tua situazione.

Loading...

Se hai notato un dimagrimento eccessivo e costante, quindi una elevata perdita di peso corporeo, probabilmente si tratta di ipertiroidismo. La tua ghiandola funziona troppo per questo è opportuno inserire nella dieta questi alimenti: Latte, Pasta, Riso, Proteine (uova, carne, pesce), Frutta secca, Oli sani (olio d’oliva), Miele, Cereali.

Se invece sei in sovrappeso e fatichi moltissimo a dimagrire, potresti trovarti nella situazione opposta. La ghiandola non riesce a produrre una dose adeguata di ormoni, per cui il tuo medico potrà decidere di prescriverti una terapia ormonale aggiuntiva.

Una dieta equilibrata è comunque fondamentale. Ti consiglio di fare pasti meno abbondanti e di svolgere una buona dose giornaliera di esercizio fisico. Evita i grassi e gli alimenti ricchi di fibre.

Mangia frutta, verdura e cibi poveri di grassi.

Non dimentichiamoci, comunque, che in entrambi i casi è importante assumere una quantità di iodio che soddisfa la dose giornaliera consigliata pari a 150 microgrammi per gli adulti, mentre per i bambini fino ad 11 anni la dose varia in base all’età.

Ti ricordo che ci sono degli alimenti che ne contengono più di altri, ad esempio crostacei o anche il semplice merluzzo, e che possiamo trarre questo tipo di beneficio anche dal sale iodato.

Loading...

Fonte: Sani e Attivi

Disclaimer: Questo articolo non e' destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...
Condivisioni 79