Benefici del sollevare le gambe ogni giorno per 20 minuti

Condivisioni 263

Sollevando le gambe, modificheremo l’asse posturale e favoriremo la decongestione dei fluidi e un corretto ritorno venoso che di solito viene ostacolato dalla gravità

Ad alcuni questo consiglio potrebbe risultare strano: sollevare le gambe per 20 minuti al giorno? A che pro? Spesso sappiamo poco sul corpo e sul suo funzionamento.

Pensiamo, ad esempio, allo sforzo che il cuore deve realizzare affinché il sangue raggiunga con forza ognuna delle nostre estremità o come funziona il ritorno venoso delle gambe che, a volte, non avviene in modo corretto e che poco a poco causa la formazione delle vene varicose.

È sempre positivo provare cose nuove, semplici esercizi che, anche se non ci permetteranno di perdere peso o di tonificare le gambe, ci faranno sentire bene.

Vi proponiamo di scoprirlo, vi invitiamo a migliorare la vostra qualità di vita con questa semplice routine quotidiana gratis, che non vi porterà via troppo tempo e non vi farà nemmeno stancare.

In cosa consiste il sollevamento delle gambe?

Più che un esercizio, si tratta di una tecnica terapeutica. Non possiamo chiamarlo esercizio perché non si compie uno sforzo fisico, non si realizza nessun movimento né tensione muscolare.

È più che altro una posizione yoga che viene spesso messa in pratica per stabilire una connessione tra mente e corpo ma che, tuttavia, ha grandi benefici a livello circolatorio.

  • È bene ricordare che se si hanno problemi alla schiena, non è consigliabile mettere in pratica questa tecnica.
  • L’ideale è posizionare un cuscino sotto la zona lombare in modo da adottare una postura più armonica.
    Faremo in modo che le gambe rimangano appoggiate verticalmente alla parete e che le braccia rimangano distese e rilassate.
  • È sufficiente mantenere questa posizione per, almeno, 15-20 minuti; senza far altro, solo percepire l’equilibrio della posizione, la tranquillità e la calma garantita da una circolazione migliore verso il tronco e la testa.

Ricordate, inoltre, che, se decidete di realizzare questa tecnica, dovrete indossare abiti comodi che non stringano né in vita né sulle caviglie. In caso contrario, renderete difficile la corretta circolazione sanguigna, obbiettivo della tecnica.

Leggete anche: Prezzemolo: come preparare l’infuso naturale per gambe, piedi e caviglie gonfie

Sollevare le gambe: 5 meravigliosi benefici

1. Riduzione dell’edema alle gambe e ai piedi

L’edema alle gambe e ai piedi è dovuto quasi sempre a problemi di circolazione dei quali dovremmo conoscere l’origine.

Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. Metti un Like 🙂

A volte, è causato da problemi renali, cardiaci, sovrappeso, dagli effetti di alcuni medicinali o anche da una dieta poco indicata. È necessario conoscerne l’origine per trattarlo. Questo esercizio può essere di grande aiuto.

  • Mettere le gambe verso l’alto favorisce il flusso dei liquidi che impediscono la corretta circolazione sanguigna.
  • A volte passare tutto il giorno in piedi fa gonfiare questa parte del corpo. Toglietevi le scarpe, rilassatevi e sollevate le gambe, affinché la forza di gravità riduca l’infiammazione di queste zone problematiche.

Leggete anche: 5 semplici posizioni Yoga per ridurre il grasso ostinato dalla pancia

2. Alleviare le gambe stanche

Sollevare le gambe è uno dei modi migliori per alleviare la tensione che si accumula in gambe, piedi e fianchi.

Sono le tre zone che risentono di più dopo un’intera giornata, quindi questo esercizio realizzato per 20 minuti ci permette di modificare l’asse della postura e di liberarci dalla tensione, cosa che presuppone un notevole allevio.

3. Migliorare la digestione

Sollevare le gambe ed i piedi e lasciare la testa appoggiata al pavimento, aiuta a decongestionare i fluidi accumulati e a migliorare la digestione.

Favorisce, inoltre, il movimento intestinale, fattore che, a lungo andare, ci permette di assorbire meglio i nutrienti, combattere la stitichezza e recuperare un adeguato benessere interno ed esterno.

4. Rilassare il sistema nervoso

Questa posizione ci aiuta a migliorare la respirazione: tratteniamo più aria e, poco a poco, favoriamo la corretta ispirazione e l’espirazione più lenta e ritmica.

Tutto questo ha un grande impatto sul sistema nervoso: alleviamo le tensioni muscolari e la tensione che si concentrano in zone come lo stomaco, il collo e le tempie.

Leggete anche: Come allenare il cervello a preoccuparsi di meno

5. Ottenere un’adeguata calma mentale

Provateci, mettete in pratica questa tecnica oggi stesso. Vi servono solo 20 minuti e avvertirete un benessere fisico che, subito, rilasserà la vostra mente.

Questa postura favorisce, inoltre, un’adeguata ossigenazione cellulare.

Questo ci porta quasi istintivamente a meditare, a far riposare la mente e a sentirci più presenti, più coscienti del nostro corpo e avvolti dalla calma, dal benessere e da un’armonia perfetta.

Poco a poco, noterete i meravigliosi benefici di questa pratica. Che ne dite di provarla?

Fonte: Vivere Più Sani

Disclaimer: Questo articolo non e' destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Condivisioni 263