12 abitudini notturne che mettono a rischio il peso forma

Condivisioni 188

Probabilmente non ci abbiamo mai fatto caso, ma tutti noi commettiamo alcuni di questi errori che fanno ingrassare

Loading...

Spesso manteniamo alcune abitudini che, senza rendercene conto, mettono a rischio il nostro peso forma.

Se il nostro obiettivo è dimagrire e tenere lontani i chili di troppo, sarà opportuno prendere nota di queste abitudini notturne che credevamo innocue e che, invece, possono farci ingrassare.

1. Dormire poco

Dormire poco può portare ad un aumento di chili, giacché è un’abitudine che, a lungo andare, agisce negativamente sul metabolismo, rallentandone il regolare funzionamento.

Non dormire a sufficienza, inoltre, causerà una maggiore sensazione di fame, aumentando così la quantità di cortisolo che l’organismo è in grado di produrre.

A tutto questo va aggiunta anche la riduzione dell’attività sportiva, che non avremo voglia di svolgere perché troppo stanchi.

È chiara, dunque, l’importanza di dormire almeno sette o otto ore al giorno.

2. Cene troppo abbondanti

Mangiare troppo a cena è un’altra abitudine piuttosto deleteria per il nostro peso forma. Una cena troppo abbondante o a base di cibi pesanti ci provocherà una digestione lenta e difficile che, a quest’ora della sera, non è conveniente giacché ci apprestiamo al riposo e alla sospensione di ogni attività fisica.

Cenare davanti alla televisione, inoltre, ci spingerà a mangiare più del necessario, poiché le immagini dello schermo ci distraggono e ci distraggono dai cibi che stiamo assumendo e dalla quantità degli stessi. Essere consapevoli di quello che stiamo mangiando è un passo fondamentale per alimentarci in modo corretto e, soprattutto, nella giusta misura.

3. Andare a dormire subito dopo aver cenato

Andare a letto subito dopo la cena è un’abitudine che non favorisce affatto una corretta digestione e, di conseguenza, a mantenere il peso forma. Viceversa, è un modo sicuro per accumulare grassi e calorie che non avremo tempo di smaltire.

È consigliabile cenare almeno un’ora e mezza o due prima di andare a letto, per dare il tempo all’organismo di svolgere la digestione in modo adeguato.

4. I fritti a cena

Mangiare cibi fritti per cena non è per nulla consigliabile, perché l’apporto calorico dato da questi alimenti è troppo alto in relazione al tempo che abbiamo per bruciarlo prima di andare a letto: in questo modo, ingeriremo troppi grassi che non potremo smaltire, accumulandosi così nel corpo, oltre ad impedirci di dormire bene.

La scelta migliore sarà orientata verso alimenti più leggeri e a cotture più sane, che ci aiuteranno a mantenere sotto controllo il peso forma.

5. Cene a base di alimenti piccanti

Scegliere cibi piccanti per la cena non è mai una grande idea. Se esageriamo con le spezie o con condimenti piccanti, corriamo il rischio di favorire una digestione pesante e non concilieremo facilmente il sonno.

Tenendo poi in considerazione che, durante il sonno, passeremo molte ore con lo stomaco vuoto, l’ingestione di cibi piccanti o speziati ci potrebbe causare bruciore o acidità. Se amiamo i sapori forti, dunque, dobbiamo scegliere un altro momento per mangiarli, magari a pranzo.

6. Cena a base di carboidrati

La funzione principale dei carboidrati è di apportare la quantità sufficiente di energia all’organismo di cui, però, a quest’ora della sera, già non abbiamo bisogno e, quindi, non bruceremo.

Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. Metti un Like 🙂

I carboidrati, inoltre, contengono un’importante quantità di zuccheri raffinati che, se non bruciati immediatamente, si trasformano in materia grassa.

Loading...

7. Occhio al dessert!

Zucchero e farina bianca si accumulano nelle nostre cellule sotto forma di grasso: evitiamo, dunque, questi ingredienti, giacché apportano calorie che non faremo in tempo a bruciare.

Per concludere, una cena ideale è meglio optare per un frutto: è un dolce naturale, ricco di vitamine, ma senza grassi.

8. Spizzicare fuori pasto

Se abbiamo già cenato, evitiamo di spizzicare dopo cena, altrimenti non faremo altro che mangiare più del necessario e ingerire calorie di cui non abbiamo bisogno.

Questo extra di energie ci manterrà attivi proprio quando, invece, ci avviciniamo al momento del riposo e del sonno, in cui il nostro organismo si dispone a ridurre al minimo l’attività e, di conseguenza, il consumo energetico. Quindi, senza la possibilità di essere bruciate, queste calorie in eccesso si trasformano in chili di troppo.

9. Saltare la cena

Non dimentichiamo che saltare la cena non è la soluzione per mantenere il peso forma. Saltare questo pasto non contribuirà a farci dimagrire, anzi otterremo l’effetto contrario, poiché è un’abitudine che rallenta il metabolismo.

Il giorno seguente ci sveglieremo più affamati che mai, senza contare che saltare un pasto può anche scatenare un’attacco di ansia, farci perdere tono muscolare o, ancora, inflaccidire determinate parti del corpo.

10. Bere alcolici o bevande che contengono caffeina

Dovremmo evitare, per quanto possibile, di ingerire alcolici o caffeina insieme all’ultimo pasto della giornata, dal momento che tali sostanze alterano il sonno, oltre ad avere un alto indice calorico, nel caso degli alcolici. Consumare questi alimenti a cena contribuirà solo ad alterare il ritmo metabolico e a farci ingrassare.

Scegliamo, invece, un bicchiere di latte o di acqua: ci farà molto meglio.

11. Usare cellulare e computer a fine giornata

La luce e le radiazioni emesse da questi apparecchi elettronici alterano il sonno, poiché sopprimono la produzione di melatonina, l’ormone fondamentale per dormire bene, e abbiamo già visto come le alterazioni del ciclo del sonno incidano negativamente sul nostro peso forma, facendoci ingrassare.

La cosa migliore da fare è spegnere il telefono almeno un’ora prima di andare a dormire. In alternativa all’uso di cellulari e computer, potremo scegliere di leggere un libro o ascoltare musica, due opzioni rilassanti e positive per l’organismo.

12. Fare le ore piccole

Andare a dormire tardi, dopo l’una di notte, è una pratica che, con il tempo, ci farà aumentare di peso, poiché non rispetta il ciclo naturale dell’organismo che, a quell’ora, è programmato per dormire e riposare.

Una volta spezzato il ritmo, verso l’alba cominceremo ad avere fame di nuovo, perché nel frattempo saranno passate già molte ore dal momento della cena. Per placare la fame, ingeriremo calorie inutili che si possono facilmente trasformare in chili di troppo.

Evitiamo questo pericolo andando a dormire presto e rispettando il nostro naturale ciclo di veglia e sonno.

Loading...

Fonte: Vivere Più Sani

Disclaimer: Questo articolo non e' destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...
Condivisioni 188